Industria tessile e chimica, fa tappa a Milano la campagna europea per la sicurezza sul lavoro

Oltre 21mila le imprese nei settori coinvolti in Italia, 1 su 4 è Lombarda. La Toscana al secondo posto nel tessile (3.428 imprese) e il Veneto nella fabbricazione di prodotti chimici

Alla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, n via Meravigli, si è svolto  l’incontro “Nuovi finissaggi tessili formaldeide e fluoro-free – Maggiore sicurezza sul lavoro e maggiore sostenibilità ambientale”. L’appuntamento, organizzato da InnovhubSSI in qualità di partner di Enterprise Europe Network, e con il patrocinio di INAIL Lombardia, rientra nell’ambito della campagna lanciata dall’Agenzia europea per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, EU-OSHA (https://osha.europa.eu/it), dedicata alla prevenzione dei rischi derivanti da sostanze pericolose per la salute e la sicurezza negli ambienti di lavoro e ha l’obiettivo di mettere in evidenza, attraverso esempi concreti, il rischio che alcune sostanze chimiche comportano per il lavoratore, l’ambiente e il consumatore finale. L’evento è rivolto ad aziende del comparto tessile e chimico interessate ad adottare formulati polimerici per il finissaggio dei prodotti tessili formaldeide-free e fluoro-free per migliorare la sicurezza sul lavoro, salvaguardare  la salute dei lavoratori e dei consumatori finali, nel rispetto e nella tutela dell’ambiente che ci circonda.

Ha dichiarato Massimo Dal Checco consigliere della Camera di commercio e amministratore unico di InnovhubSSI – “Con l’incontro di oggi e come partner europeo nella rete EEN, Enterprise Europe Network, puntiamo a  promuovere la campagna europea per una maggiore sicurezza sul lavoro e sostenibilità ambientale, in un settore importante per il nostro territorio come il tessile. Ci affianchiamo alle imprese per la qualità dei prodotti, alla base della competitività in Italia e all’estero”.

Ha dichiarato Alberto Pieri segretario generale di Fast, Federazione delle Associazioni Scientifiche e tecniche: “Siamo ambasciatori a livello nazionale della campagna europea sulla sicurezza e la salute sul lavoro dell’Agenzia europea EU OSHA nell’ambito della rete EEN, Enterprise Europe Network, di cui siamo partner insieme a Innovhub SSI. Con la nostra azione, puntiamo a promuovere la competitività delle imprese, che non può prescindere dal rispetto degli adempimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro”.

Le imprese dell’ industria tessile e chimica Le imprese del comparto dell’industria tessile in Italia sono 15.493 e  5.965 aziende specializzate in fabbricazione di prodotti chimici, per un totale di 21.458 imprese attive in Italia al 30 giugno 2018. La Lombardia è la prima regione per numero di industrie tessili, 3.912 e 46mila addetti, seguita dalla Toscana con 3.428 imprese e 22mila addetti, al terzo posto il Veneto con 1.316 imprese e circa 13mila addetti. Anche nella fabbricazione di prodotti chimici la Lombardia è prima in Italia con 1.857 imprese e 58mila addetti. Seguono il Veneto (550 imprese, 9.783 addetti) e la Campania (508 imprese e 1548 addetti).

In Lombardia tra tessile e industria chimica le imprese attive sono complessivamente 5.769, oltre 1 quarto del totale nazionale, Milano al primo posto con 862 imprese tessili e 944 dell’industria chimica. Varese al secondo posto per il tessile (822), seguita da Como (670). Bergamo al secondo posto in Lombardia nella chimica (184 attive), seguita da Varese (174) e Monza e Brianza (146). Complessivamente gli addetti dell’industria tessile in regione sono 46.588, e più di 58.133 nell’industria chimica. È quanto emerge da una elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza e Lodi su dati Registro Imprese.

Enterprise Europe Network è un progetto della Commissione Europea nato con l’obiettivo di fornire supporto alle piccole e medie imprese europee. Con più di 600 organizzazioni presenti in oltre 60 paesi, la rete offre un sistema integrato di servizi per aiutare le aziende ad individuare nuovi partner commerciali, produttivi e tecnologici all’estero, per sostenere l’innovazione e il trasferimento tecnologico e per promuovere la partecipazione delle PMI ad Horizon 2020, Programma europeo per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico. Per maggiori informazioni la Rete EEN

Tutela del mercato – la filiera del tessile La Camera di commercio di Milano Monza Brianza e Lodi fornisce informazioni a imprese e consumatori, sulla sicurezza e conformità dei prodotti e sull’etichettatura, nell’ambito delle attività svolte a tutela del mercato e della fede pubblica. I prodotti del settore tessile sono disciplinati dalla direttiva sulla sicurezza generale dei prodotti (direttiva 2001/95/CE), che stabilisce i requisiti generali di sicurezza per tutti i prodotti immessi sul mercato per i consumatori. Inoltre, i prodotti tessili rientrano nelle categorie disciplinate in modo specifico da norme comunitarie, nel dettaglio l’etichettatura e la presentazione dei prodotti tessili è disciplinata, a partire dall’8 maggio 2012, dal Regolamento UE n. 1007/2011.

Su