Inaugurato a Testico il “Museo delle cose antiche”

A Testico, in provincia di Savona, incontriamo Lorenzo Morotti, appassionato di storia e di usi locali, che ci ha illustrato ” il Museo delle cose antiche “, inaugurato da pochi giorni. Abbiamo chiesto a Lorenzo di spiegare ai nostri lettori l’origine e la storia del museo: “L’idea di aprire questo museo nasce dal fatto che la gente si disfaceva delle cose antiche, anche quelle appartenute ai nostri nonni. Ho cercato, invece, di rivalorizzare questi oggetti e attrezzi aprendo questo spazio espositivo, per far comprendere ai visitatori il valore e l’importanza che avevano per i nostri avi. Mano a mano che ritrovo o mi donano questi ricordi del nostro passato li pulisco e li restauro, aggiungendoli alla collezione. Sono molto soddisfatto dall’afflusso di visitatori in questi primi giorni, in particolar modo della visita di diversi gruppi di studenti della zona. All’interno del museo si trovano oggetti che ci ricordano il nostro passato di artigiani e agricoltori. A pochi giorni dalla commemorazione ad Alto (Cuneo) del comandante partigiano Felice Cascione, ho deciso di esporre la borraccia, incisa con le sue iniziali, che usò durante il suo epico passaggio con i partigiani in queste zone. Il Museo è aperto tutti i week end e, su appuntamento, anche nel corso della settimana”.

Christian Flammia 

*

*

Su