In Italia i giovani imprenditori danno lavoro a un milione di persone

Sono 534 mila le imprese di giovani under 35 in Italia, di cui 75 mila in Lombardia, secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese

camera di commercio milano2

MILANO –  La piattaforma digitale che offre un servizio di protezione e integrità delle opere digitali, il canale innovativo che valorizza e promuove l’arte in tutto il mondo, la piattaforma tecnologica per applicare la realtà aumentata ai beni culturali, la startup innovativa che riempie la città di arte, l’associazione che propone un modello innovativo di turismo culturale, la galleria on line di arte contemporanea .

Sono alcuni dei progetti protagonisti del Tavolo Giovani di questa sera alle ore 17 in Camera di commercio a palazzo Giureconsulti in piazza Mercanti 2.  Al Tavolo Giovani #Digitale, il tema della trasformazione dell’industria culturale all’insegna dell’open innovation. All’incontro opportunità per le imprese sul tavolo: lo sportello del crowdfunding, le partnership culturali, le opportunità dell’Unione Europea.

I giovani imprenditori danno lavoro a un milione di persone in Italia, di cui 145 mila in Lombardia secondo i dati della Camera di commercio di Milano. È più facile trovare chi ha un giovane titolare sia a Roma, che a Napoli che a Milano: sono in 60 mila in ogni città a rispondere a un under 35. I lavoratori col capo giovane sono di più nel commercio (236 mila persone, di cui 25 mila a Napoli, 16 mila a Roma e 10 mila a Milano), nella ristorazione (161 mila, di cui 11 mila a Roma, 10 mila a Milano, 8 mila a Napoli), nelle costruzioni (126 mila, di cui oltre 7 mila a Milano e Roma, 6 mila a Napoli), nel manifatturiero (105 mila, di cui 7 mila a Napoli, 4 mila a Prato, Firenze, Milano, Bari, oltre 3 mila a Brescia e Torino e quasi 3 mila a Bergamo e Salerno).

Sono 534 mila le imprese di giovani under 35 in Italia, di cui 75 mila in Lombardia, secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese. Nel Paese, sono Roma, Milano e Napoli a concentrare rispettivamente il 7% (36 mila), 6% (26 mila) e 5% (34 mila).

Settori preferiti dei giovani imprenditori sono: il commercio con 169 mila imprese di giovani in Italia, di cui 17 mila a Napoli, 11 mila a Roma, 8 mila  a Milano. Scelgono poi la ristorazione, in 58 mila, soprattutto a Roma (4 mila), Napoli e Milano (3 mila) e poi, tutte con oltre duemila Salerno e Torino, con oltre mille Bari, Brescia, Palermo. Ma anche l’agricoltura con 52 mila, di cui circa duemila a Bari e oltre mille a Cuneo, Nuoro, Catania, Bolzano, Cosenza. Molto presenti nei servizi alla persona, con 33 mila imprese e nei servizi alle imprese con 26 mila.

In Lombardia, dopo Milano con 26 mila imprese di giovani, sono 10 mila a Brescia, 8 mila a Bergamo, 6 mila a Monza e Varese. Per addetti con giovane titolare, dopo Milano con 58 mila, sono 20 mila a Brescia, 16 mila a Bergamo, 10 mila a Monza e Varese.

*

*

Su