Il mattone a Milano richiama investimenti dall’estero. Un business da 3 miliardi

Società da tutto il mondo sono impegnate nel settore immobiliare ed edilizio dell’area milanese. Da oggi al via AttrACT, una nuova iniziativa rivolta ai comuni lombardi con aree insediative da proporre a potenziali investitori stranieri

Un giro d’affari di tre miliardi di euro, 251 multinazionali provenienti da tutto il mondo e investimenti per la crescita di nuovi quartieri. Questi i numeri in crescita nel settore immobiliare ed edilizio registrati nell’area milanese.

Secondo una elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e InfoCamere su dati del Registro delle Imprese, le multinazionali straniere presenti sul territorio provengono soprattutto da Lussemburgo (81, il 47%), Paesi Bassi (28, il 16%), Gran Bretagna (14, 8,1%), Svizzera (12, 7%), Germania (11, 6,4%) e Francia (9, 5,2%), mentre fuori dall’ Europa 3 dagli Stati Uniti, 2 dal Qatar e una dal Libano. Cinque tra queste società hanno un fatturato nel Paese di oltre 100 milioni.

Beatrice Zanolini, consigliere della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi ha dichiarato: “la presenza internazionale sui nostri tre territori si manifesta in un settore rilevante come quello immobiliare, in cui c’è la necessità di ingenti fondi. È importante legare l’interesse economico ad investire con le necessità del territorio di una migliore vivibilità”.

Secondo Marco Dettori, membro di giunta della  Camera di commercio,

questi investimenti da parte di società estere nel settore immobiliare e delle costruzioni è un importante indicatore dell’interesse estero per l’economia del paese. Questo attrattività si  manifesta con la crescita di nuovi quartieri, per lo sviluppo del territorio e della sua offerta immobiliare.

Da oggi fino al 4 novembre 2020, inoltre, è aperta la possibilità per i comuni della regione di aderire al progetto Attract, iniziativa che mira a selezionare nuove aree insediative da pubblicare sulla piattaforma AttrACT per potenziali investitori stranieri.
Il progetto è  promosso dalla Regione in collaborazione con Unioncamere Lombardia e con il supporto di Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, che mira al raggiungimento di diversi obiettivi: valorizzare l’offerta territoriale dei comuni lombardi, promuovere le opportunità di investimento lombarde sia in Italia sia all’estero e creare dei percorsi di aggregazione tra i principali stakeholder del territorio attraverso il consolidamento del sistema di relazioni in grado di armonizzare l’intervento di tutti i protagonisti a livello locale.

Raffaele Biglia

 

*

*

Su