Il Consiglio regionale lombardo ospite per il 25° anniversario Duma di Mosca

Incontri con i vertici dell’ICE e l’ambasciatore italiano a Mosca: confronto sul ruolo del volontariato sociale e nuove opportunità per le imprese lombarde

MOSCA – Un’occasione particolarmente utile e proficua per consolidare e rinnovare i rapporti di collaborazione istituzionale già in essere con il parlamento regionale di Mosca e le maggiori istituzioni russe, sviluppando nuove opportunità per le imprese lombarde. E’ quanto hanno rappresentato le celebrazioni per il 25° anniversario della Duma, il parlamento regionale di Mosca organo legislativo unicamerale fondato nel 1993 dopo la dissoluzione del Soviet della Regione di Mosca. Alle celebrazioni è stato invitato il Consiglio regionale della Lombardia nell’ambito di una conferenza internazionale sul “Ruolo di mediazione delle Assemblee legislative regionali nel quadro del dialogo interregionale”, alla quale hanno preso parte il vice presidente Carlo Borghetti e il consigliere segretario Dario Violi.
La conferenza internazionale, i cui lavori si sono conclusi oggi, è stata suddivisa in tre sessioni tematiche dedicate rispettivamente a cultura ed educazione, salvaguardia ambientale e nuove tecnologie, sociale e volontariato.

Carlo Borghetti e Dario Violi alla Duma di Mosca e con il presidente Igor Bryntsalov

In quest’ultima sessione è intervenuto il vice presidente Carlo Borghetti, che ha illustrato i bandi regionali e le misure a sostegno del volontariato attivate in Lombardia. “La Duma – ha spiegato Borghetti- sta lavorando su una specifica legge a sostegno del volontariato sociale, e guarda con grande attenzione all’esperienza lombarda prendendola come significativo esempio e riferimento. Ho colto con vivo interesse l’idea della Duma di istituire con questa legge anche il “libretto del volontario” nel quale raccogliere le esperienze e le best practices in materia di volontariato sociale sperimentate sul proprio territorio: una proposta di cui tenere conto e che potrebbe essere ripresa anche in Lombardia”.
Il consigliere segretario Dario Violi è intervenuto invece nella sessione dedicata al tema della salvaguardia ambientale e delle nuove tecnologie, portando l’attenzione in particolare sul tema dell’economia circolare e delle misure per favorire l’innovazione. “E’ stato un momento di confronto interessante  – ha sottolineato Violi- che ci ha consentito di approfondire esperienze e conoscenze e di creare nuove opportunità di sviluppo per le nostre imprese, molte delle quali con la regione di Mosca hanno già avviato e consolidato relazioni e scambi commerciali importanti. Particolarmente significativi in tal senso saranno anche gli incontri che terremo con i vertici dell’agenzia ICE di Mosca che si occupa della promozione e dell’internazionalizzazione delle imprese italiane e lombarde in Russia e con l’Ambasciatore italiano a Mosca”.
Nella giornata di domani infatti Borghetti e Violi incontreranno il direttore dell’Agenzia ICE a Mosca Pier Paolo Celeste e l’ambasciatore italiano a Mosca Guido De Santis.
La visita di Borghetti e Violi, che a margine della conferenza internazionale si sono intrattenuti con il presidente della Duma Igor Bryntsalov, fa seguito alla missione istituzionale a Mosca del presidente della Giunta Attilio Fontana tenutasi dal 9 all’11 ottobre scorsi su iniziativa di Federlegno.

*

*

Su