Il “Competence Center” del Politecnico di Milano conferma la Lombardia leader per ricerca, innovazione e sviluppo

MILANO . “Voglio ringraziare il Politecnico e gli imprenditori per ciò che hanno messo in campo. La nascita di questo ‘competence center’ va proprio nella direzione a cui guarda la Regione Lombardia per accrescere la competitività del nostro ecosistema e rilanciarlo nei mercati internazionali”. Lo ha detto il presidente, Attilio Fontana, intervenendo alla presentazione di ‘Made’, il ‘competence center’ per l’industria 4.0, guidato dal Politecnico di Milano che mette insieme 39 imprese che attraverso un percorso di formazione saranno supportate all’adozione di nuove tecnologie in grado di aumentare il valore delle proprie aziende.

“Dal mio insediamento – ha evidenziato il presidente – ho sempre sostenuto che innovazione, ricerca e adeguamento tecnologico siano fondamentali affinché la Lombardia continui ad essere la vera forza propulsiva d’Italia. La Regione intende promuovere queste attività, così come testimonia il progetto triennale messo in campo, lo scorso mese di dicembre, che movimenterà ben 750 milioni di euro di investimenti e il bando per favorire le start up“.

Ricerca, innovazione e formazione – ha spiegato il governatore – sono i tre pilastri attraverso i quali la collaborazione con le aziende ed il continuo aggiornamento delle competenze acquisite, unite alle capacità del nostro sistema universitario, potranno produrre le maggiori ricadute positive per il sistema”.

“Andiamo avanti in questa direzione – ha concluso Fontana – con l’auspicio di ottenere al più presto l’Autonomia. Sono certo, infatti, che queste attività avranno maggiore impatto, rendendo ancora più competitiva la nostra splendida regione”.

Nella foto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, a sinistra, insieme al magnifico rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, prima della presentazione di ‘Made’, il ‘competence center’ per l’industria 4.0.

Su