ICT, mercato in aumento, Lazio e Lombardia ai primi posti per la spesa digitale nel 2019, 30,5 miliardi nel 2019 e a 31,5 nel 2021

I principali ostacoli nelle PMI sono cultura e competenze digitali

Ben 30,5 miliardi di euro. A tanto arriverà nel 2019 la spesa ICT delle aziende italiane. Il 56% del mercato sarà coperto dal Nord Italia, tuttavia per quanto riguarda le regioni sarà il Lazio a spendere di più, con oltre il 20 % del totale, in seconda posizione la Lombardia. Security e Applicazioni Mobile, sono i settori nei quali investono di più le micro imprese, mentre le piccole e medie aziende investono in Applicazioni di Core Business. Eppure c’è un grande ostacolo alla Trasformazione Digitale, lo dichiara un’azienda su tre, ed è la mancanza di competenze o di cultura aziendale adeguata.

E’ quanto risulta dalla versione XL dell’Assintel Report, la ricerca sul mercato ICT e Digitale in Italia, realizzato da Assintel, Associazione Nazionale delle Imprese ICT e Digitali, con CFMT – Centro di Formazione Management del Terziario – con la società di ricerca indipendente IDC Italia. Il progetto, patrocinato dall’Agenzia per l’Italia Digitale e con la partnership di Confcommercio e SMAU, è stato realizzato con il contributo di Adfor, Etna Hitech, Intel, Kaspersky Lab, Noovle. Ma qual è la classifica delle Regioni relativamente al mercato ICT sul territorio? Al primo posto si posiziona il Lazio con quasi 6 miliardi e mezzo di euro, vale a dire oltre il 20% di spesa ICT sul totale nazionale, a seguire la Lombardia con 6 miliardi. Il terzo posto va al Piemonte con 4 miliardi, seguito dall’Emilia Romagna (3 miliardi) e dal Veneto (2,5 miliardi di euro). Parlando di macroregioni, capofila è il Nord Ovest (35%), al secondo posto il Centro (27%), al terzo posto il Nord Est (21%), ultimo il Sud & Isole (17%). Ma la classifica cambia se dalla spesa ICT passiamo al percorso di Trasformazione Digitale che stanno – o non stanno – compiendo le aziende della Domanda. Sul podio le aziende del Nord Est (il 38% ha raggiunto almeno al 50% i propri obiettivi di Trasformazione Digitale), seguito dal Nord Ovest (32%), dal Centro (30%) e infine dal Sud & Isole (16%).

Fa riflettere il dato che il 40% delle imprese del Nord Ovest non abbia ancora considerato o definito la propria strategia digitale, a testimonianza di una situazione altamente diversificata e frammentata che spesso travalica i confini regionali. Per adeguarsi ai cambiamenti imposti dalla Trasformazione Digitale, le aziende richiedono sempre più specifiche competenze digitali, ma il divario rispetto al mercato del lavoro rimane alto. Le aree nelle quali si concentrano le richieste sono:  Nord Ovest: Social Network (53%), IoT (34%) e Cloud (24%) , Nord Est: Cloud (44%), Social Network (42%), IoT (35%), Centro: Social Network (45%), Cloud (31%), Security (29%), Sud e Isole: Social Network (43%), IoT (37%), Data Science & Analytics (22%).

Manuelita Lupo

Su