Giornata del Sollievo, all’ASST Gaetano Pini-CTO di Milano consulti gratuiti

Il 26 maggio gli esperti di Terapia del Dolore saranno a disposizione dei cittadini per promuovere la cultura del sollievo

MILANO – Domenica, 26 maggio, dalle ore 9 alle 12,30, in occasione della Giornata del Sollievo 2019, istituita dalla Presidenza del Consiglio nel 2001 per volere della Fondazione Ghirotti, al fine di promuovere la cultura del  sollievo dalla sofferenza fisica e morale, l’ASST Gaetano Pini-CTO apre gratuitamente le porte ai cittadini per i consulti gratuiti con gli esperti di Terapia del dolore.

Il team di specialisti dell’Unità Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione del Presidio Pini, guidata dal prof. Paolo Grossi, sarà a disposizione di coloro che vorranno essere visitati o anche solo ricevere informazioni sulla Terapia del dolore. “Quando il dolore si protrae nel tempo – spiega il prof. Paolo Grossi – non è più un sintomo, ma diventa una malattia. Ed è in questi casi che interviene la Terapia del dolore che mira a trattare le leve su cui si poggia il dolore per ridurre la sofferenza complessiva, modulando la percezione dolorosa”.

Sono numerosi i trattamenti per lenire il dolore non solo farmacologici e il medico anestesista stabilisce la terapia dopo un attendo colloquio con il malato. “Paracetamolo e antinfiammatori non steroidei, oppiodi deboli e forti sono i principali farmaci che abbiamo a disposizione e che possono essere usati da soli o in associazione, a seconda dei casi. A questi è possibile associare i cosiddetti adiuvanti come gli antidepressivi, gli anticonvulsivanti e i miorilassanti, ma anche l’agopuntura e la psicoterapia che rafforzano l’efficacia degli antidolorifici e trattano sintomi concomitanti che aggravano il dolore. Per i dolori più complessi oggi abbiamo a disposizione strategie mininvasive come tecniche anestesiologiche di blocco nervoso, neurostimolazione, radiofrequenza che agiscono direttamente sul nervo o sul midollo spinale per inibire il passaggio dello stimolo doloroso dalla periferia al cervello”, sottolinea il direttore dell’Anestesia e Rianimazione dell’ASST Gaetano Pini-CTO.

In particolare, l’equipe di Anestesia e Rianimazione del Presidio Pini, guidata dal prof. Paolo Grossi, si occupa di:

•  lombalgia

•  sciatalgia

•  cervicalgia

•  dolore da Herpes Zoster

• dolore cronico di esiti di protesi

• gestione del dolore per arto fantasma

• dolore neuropatico.

L’iniziativa prevista per il 26 maggio è a ingresso libero. L’accesso consigliato è da via Gaetano Pini, 3, dove gli utenti troveranno un punto informativo e verranno indirizzati all’ambulatorio libero per incontrare un esperto in Terapia del dolore.

L’Azienda Socio Sanitaria Pini-CTO, punto di riferimento per l’ortopedia, la riabilitazione specialistica, la reumatologia e la neurologia, a livello nazionale, comprende a Milano tre presidi ospedalieri: il Gaetano Pini, il CTO e il Polo Riabilitativo Fanny Finzi Ottolenghi. L’ASST Gaetano Pini-CTO – evoluzione della Scuola Ortopedica milanese nata nel 1874 – è specializzata in patologie e traumi dell’apparato muscolo-scheletrico, reumatologia e fisiatria. L’Azienda accoglie ogni anno 823mila utenti e i suoi specialisti lavorano con le più sofisticate tecniche di imaging, attraverso sale operatorie sia convenzionali sia dotate di robotica, l’ASST Gaetano Pini-CTO è centro erogatore per la presa in carico dei pazienti cronici nell’ambito delle patologie reumatiche e della Malattia di Parkinson.

*

*

Su