Ettore Prandini confermato presidente della Coldiretti Lombardia

MILANO –  “C’è grande attenzione da parte nostra verso Coldiretti e mi preme sottolineare che, in questi primi 100 giorni, abbiamo mantenuto alcuni tra gli impegni assunti in campagna elettorale, a cominciare dall’avvio del processo di semplificazione burocratica”. Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana durante l’Assemblea regionale di Coldiretti.
Auguro buon lavoro al presidente Ettore Prandini – ha affermato il governatore – appena riconfermato alla guida di Coldiretti Lombardia, auspicando che si lavori anche per rendere i controlli sulle aziende meno aggressivi e più costruttivi. Ritengo fondamentale intensificare il dialogo con Bruxelles perché l’Italia deve riacquistare credibilità a livello europeo, dopo gli ultimi anni non proprio esaltanti. Non intendiamo subire più le decisioni altrui, ma contribuire a prenderle insieme agli altri Paesi, dato che non siamo inferiori a nessuno. Ultimamente, pero’, questo concetto e’ stato supportato da azioni reali e mi sembra che l’Europa se ne sia accorta. Il mondo agricolo ha superato un periodo terribile in cui rischiava di scomparire. Sono certo – ha concluso il presidente Fontana – che da parte del Governo ci sara’ grande attenzione verso chi opera in questo settore“.

Ettore Prandini a sinistra e Attilio Fontana

La Regione Lombardia è stata la prima in Italia a dotarsi di un assessorato all’Alimentazione ed è un onore per me poterlo guidare. Questa scelta del presidente Fontana dimostra la straordinaria attenzione che abbiamo per il tema. Mangiare e’ un atto agricolo e legare il cibo all’agricoltura è un segnale forte. Il nostro prossimo passaggio sara’ una forte campagna di comunicazione nelle scuole sulle proprietà nutritive di latte e carne. Prodotti che sono stati oggetto di fake news”. Ha detto da part sua l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi intervenendo all’Assemblea regionale di Coldiretti. “Faccio i complimenti a Ettore Prandini per la rielezione quale presidente lombardo. La sua determinazione e la competenza su diverse tematiche sono sempre utili al dibattito pubblico sul futuro del comparto” ha aggiunto. “Quello della Programmazione Agricola Comune e’ un tema vitale. I tagli prospettati dall’Unione europea sono preoccupanti. Con il ministro Centinaio ho intrapreso una battaglia comune contro la convergenza esterna e l’appiattimento a livello continentale dei contributi senza tenere conto dei costi di produzione”.

Da lombardo e da bresciano esprimo le mie più vive congratulazioni al mio conterraneo Ettore Prandini per la sua rielezione alla presidenza di Coldiretti“.  Questo il commento di Davide Caparini, assessore regionale al Bilancio, Finanza e Semplificazione, alla conferma di Ettore Prandini a presidente di Coldiretti Lombardia.

“L’impegno condiviso da Regione Lombardia con Coldiretti in occasione di Expo Milano 2015 e che poi si è consolidato nel tempo – ha chiosato l’assessore Caparini – mi porta ad avere grande fiducia nel lavoro che insieme potremo fare per una ancor migliore valorizzazione dei prodotti dei nostri territori e per la loro tutela e difesa a livello europeo e internazionale”.

Su