Dagli Usa a Napoli per rendere omaggio alle vittime della strage di Capaci

Gli studenti della Northeastern University di Boston parteciperanno a tre eventi in provincia di Napoli per conoscere i valori dell’antimafia, il territorio campano e i suoi prodotti. Depositata domani una corona d’alloro a Ercolano in ricordo del giudice Giovanni Falcone, di sua moglie e della scorta

Tre eventi in due giorni, in provincia di Napoli, a Ercolano e Torre del Greco con gli studenti americani della Northeastern University di Boston per commemorare le vittime della strage di Capaci dove persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglie e la scorta.

Sarà un’occasione per gli universitari da oltreoceano non solo di conoscere gli eroi dell’antimafia ma anche per esplorare il territorio campano e la sua cucina con prodotti unici al mondo.

Gli studenti americani

Domani per il ventisettesimo anniversario dell’attentato a Ercolano alle 10 Radio Siani (corso Resina 62) ospiterà  gli studenti della Northeastern University di Boston. Alle ore 12, sarà depositata in piazza Colonna, sempre ad Ercolano, una corona di alloro in ricordo di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, la moglie del giudice palermitano, e gli uomini della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Venerdì alla Pizzeria Magma di Torre del Greco dalle 18 si terrà l’evento “Terra dei fuochi: cibo e territorio”. Parteciperanno Patrizia Spigno, referente di Slow Food Campania, Mauro Mori del Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, Bruno Sodano, agricoltore custode, Giuseppe D’Ambrosio di Canapa Campana, Vincenzo Capasso di Let’s do it Italy, Enrico Del Gaudio, capitano della Polizia locale e Lucio Righetti di Stop Biocidio, con i saluti di Giuseppe Scognamiglio, presidente della Cooperativa Sociale Giancarlo Siani e Pasquale Del Prete, presidente Fai Antiracket.

Giovanni Falcone

I due giorni di eventi, organizzati dall’Associazione Fai Antiracket Ercolano e dalla Cooperativa Sociale Giancarlo Siani, vedono la collaborazione di numerose realtà del territorio, unite da intenti e idee comuni, per la valorizzazione culturale della Campania. La giornata di venerdì 24 maggio è inserita tra gli appuntamenti di “Fridays for future Napoli”.

Raffaele Biglia

*

*

Su