Cortemilia premia Giuseppe Cannobbio, re della nocciola

È stata presentata nei giorni scorsi a Cortemilia in provincia di Cuneo, alla presenza di numerosi giornalisti italiani e stranieri, l’ottantesima edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Per il secondo anno consecutivo la fiera non è stata presentata ad Alba, ma nella capitale della nocciola Tonda  Gentile di Langa. Ad accogliere i giornalisti provenienti da tutto il mondo c’erano il sindaco di Cortemilia, Roberto Bodrito, presidente dell’Unione Montana Alta Langa, Lilliana Allena, presidente Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco D’alba, Maurizio Marello, sindaco di Alba, l’assessore regionale del Piemonte Alberto Valmagia, la direttrice dell’assessorato al Turismo della Regione Piemonte Paola Casagrande, l’eurodeputato Alberto Cirio e  numerose autorità civili e militari.

Al termine dell’evento la Città di Alba e l’Ente Fiera hanno consegnato al pasticcere Giuseppe Cannobbio, conosciuto in tutto il mondo come il re della nocciola, un attestato di benemerenza. Giuseppe Cannobbio, nativo di  Vesime ma cortemiliese d’adozione, proprio in questi giorni ha festeggiato il suo 82° compleanno… “Un attestato di stima e riconoscenza – si legge nella motivazione- per i successi professionali e per il grande contributo dato alla promozione della Nocciola Tonda e Gentile delle Langhe”.  Con l’augurio che fa la fedeltà alla tradizione, la passione e la professionalità possano essere  tramandate di generazione in generazione.”

Nella foto Giuseppe Cannobbio 

G.G.

Su