Coppa del mondo di sci a Bormio, appuntamento importante per candidatura Milano-Cortina 2016

La conferenza stampa di presentazione delle gare di Coppa del Mondo di sci alpino, in programma a Bormio a dicembre, a cui erano presenti, per Regione Lombardia, oltre all’assessore allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi, anche l’assessore alla Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni Massimo Sertori e il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi Antonio Rossi, è stata anche occasione per fare alcune riflessioni importanti rispetto alla prospettiva delle Olimpiadi invernali del 2026.

“Indipendentemente da dove si svolgeranno le gare – ha dichiarato Sertori – noi, qui in Valtellina, abbiamo un’opportunità straordinaria e le Olimpiadi, in caso di assegnazione, andranno a beneficio di tutto il territorio. La gara di Coppa del Mondo ha concorso negli anni a far conoscere Bormio, e soprattutto la Valtellina, a tutto il ‘pianeta sci’. Anche quello di quest’anno è un appuntamento che sarà certamente una vetrina internazionale per un territorio che merita di essere valorizzato”.

“La Valtellina – ha proseguito Sertori – in questa occasione mette a disposizione la pista Stelvio, che è una delle più belle e tecniche al mondo e per la candidatura Milano-Cortina ricopre un ruolo da protagonista. Per arrivare al compimento del risultato finale, ora non contano i protagonismi: dobbiamo lavorare tutti nella stessa direzione e in sinergia, a prescindere dai colori politici, affinché non ci siano elementi di divisione, ma solo di unione. In questo senso il clima che il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha costruito è assolutamente vincente, perché mette al centro il progetto. Io credo perciò che le Olimpiadi siano a portata di mano”.

La valenza olimpica dell’appuntamento è stata sottolineata anche dal sottosegretario Rossi: “Con le ambizioni legate a ‘Milano-Cortina 2026’ – ha detto -, la Discesa libera e il Super G, in programma a fine anno, acquistano un rilievo che va oltre l’importante evento agonistico in calendario. Saranno, infatti, le prime gare di Coppa del Mondo a Bormio dal lancio della candidatura italiana come sede dei Giochi invernali, la prima volta, cioè, che la Valtellina si presenterà di fronte agli atleti e al grande pubblico dello sci alpino internazionale con la prospettiva a Cinque Cerchi di sfondo”. 

“Sono sicuro – ha concluso Rossi – che la macchina organizzativa funzionerà alla perfezione e offrirà alla Federazione, ai rappresentanti dei media e ai membri del Cio, positivi motivi di riflessione circa le enormi potenzialità legate alle nostre montagne”. 

*

*

Su