Concerto di Ginevra Di Marco a Sulmona a sostegno del popolo venezuelano

Una serata di musica d’autore e solidarietà. Tante persone hanno partecipato sabato 29 dicembre, al teatro di Sulmona (L’Aquila), al concerto della cantautrice e interprete Ginevra Di Marco, una delle artiste più significative del rock italiano, e già protagonista con formazioni quali C.S.I. e P.G.R.

La serata è stata promossa dall’associazione culturale Nomadi Fans Club “Un giorno insieme” di Sulmona, in collaborazione con il Comune di Sulmona e ALI – Associazione Latinoamericana in Italia Onlus, presieduta da Edoardo Leombruni, per raccogliere fondi in favore del popolo del Venezuela. L’obiettivo della serata è stato quello di raccogliere fondi per l’acquisto di medicinali da inviare in Venezuela che, a causa della crisi economica e della situazione politica, ha forti difficoltà. In Venezuela risiedono anche numerosi cittadini di origine abruzzese, e in particolare della Valle Peligna. Obiettivo raggiunto a fine serata è stato consegnato un contributo economico all’Associazione ALI per le attività preposte. Inoltre, un altro contributo è stato consegnato al vice presidente della Fondazione Isal, Gianvincenzo D’Andrea, da anni impegnata nella lotta al dolore cronico e a cui l’associazione Nomadi fans club “Un giorno insieme” ha dedicato quest’anno diverse iniziative. Sul palco è intervenuto anche l’assessore alla cultura del comune di Sulmona, Alessandro Bencivenga, che ha fortemente voluto la serata. Inoltre, in apertura di serata si sono esibiti i The Travel Bag, duo abruzzese di rock e pop.

Un momento della premiazione, in alto Ginevra Di Marco

Ginevra Di Marco, accompagnata da Francesco Magnelli (tastiere e magnellofoni) e Andrea Salvadori (chitarre, mandolino ed elettronica), ha proposto un omaggio a Mercedes Sosa, al centro del suo recente album “La rubia canta la negra”, con cui si è aggiudicata la Targa Tenco 2017 per la sezione interpreti. Tra i brani in scaletta anche “Todo cambia” ed “El cosechero”. Una proposta artistica in linea con la serata. Non sono mancati altri brani provenienti, a partire dall’omaggio a Modugno con “Amara terra mia”, fino al repertorio dell’artista, come “La leggera”, e dal periodo dei CCCP “Amandoti” (brano di cui anche Gianna Nannini ha proposto una sua versione).

Soddisfazione per la riuscita della serata è stata espressa dal presidente dell’Associazione Latinoamericana in Italia Onlus, Edoardo Leombruni, che ha ricordato come nella Valle Peligna c’è il più importante centro di raccolta in Italia di medicinale per la popolazione del Venezuela. Inoltre, il presidente dell’associazione Nomadi fans club “Un giorno insieme” di Sulmona ha annunciato che l’impegno per il Venezuela non termina. Sono previste già due serate a Scanno i primi giorni del nuovo anno, grazie al sostegno del comune di Scanno.

Mercoledì 2 gennaio, alle ore 21.30, al palazzetto dello Sport ci sarà il concerto dei Buxi Dixie, formazione jazz composta da Mario Bucci (banjo), Gianni Ferreri (tromba), Mario Ranieri (clarinetto), Emilio Baldassarre (sassofono) e Carmine Blasioli (percussioni).

Giovedì 3 gennaio, sempre alle ore 22, concerto dei The Travel Bag, duo composto da Claudio D’Amico (chitarre) e Jole Maddalena (voce), con un repertorio di brano rock e blues, dai Led Zeppelin ai Queen.

*

*

Su