L’acqua di mare può portare tanti benefici per la nostra salute

Le vacanze al mare possono essere un’occasione importante per rigenerare il nostro corpo e badare al nostro benessere, è utile quindi conoscere bene quali sono tutti questi vantaggi.

La ragione del suo essere così preziosa è la ricchezza di importanti sostanze minerali come potassio, magnesio, ferro e iodio. L’acqua marina è la più importante e completa acqua minerale esistente in natura, possedendo quasi tutti gli elementi presenti anche nel nostro organismo, come la vitamine E a alcuni microorganismi che rilasciano sostanzeantivirali e antibatteriche.

L’acqua di mare ha moltissime proprietà: abbassa la pressione sanguigna, vanta proprietà antibatteriche e disinfettanti, stimola il metabolismo, favorisce la circolazione, aiuta la respirazione, tonifica i muscoli, è ideale contro reumatismi e dolori articolari, è ottima per chi soffre di problemi di tiroide.

L’acqua del mare è in grado di favorire il drenaggio dei liquidi, grazie ad un processo di osmosi. Per questo fare il bagno può essere un vero e proprio toccasana. Molti sono i vantaggi e i benefici anche per la pelle, ha un’azione vitalizzante, detergente, antibatterica. Infatti non bisogna dimenticare che ha notevoli proprietà che agiscono contro i batteri e contro le infiammazioni della pelle. Non stupisce, pertanto, che l’acqua di mare sia stata in tempi remoti utilizzata dall’uomo a fini terapeutici perché ha tante proprietà che vanno da quella antimicotica a quella rivitalizzante.

Il meglio della bellezza estiva l’otteniamo proprio fra le onde facendo movimento,  ma anche solo respirando e godendo dei benefici dell’acqua e dello iodio su tutto il nostro corpo; respirando profondamente lo iodio e gli altri sali contenuti nell’aria in riva al mare, possiamo dare una scossa al nostro metabolismo bloccato o rallentato magari complice anche il caldo che può ridurre l’appetito.

Le enormi risorse di salinità del mare, variano peraltro da una località all’altra. Quindi i benefici si trasmettono in parte all’aria immediatamente soprastante arricchendola di quei minerali che, uniti alle caratteristiche fisiche dell’aerosol marino, fanno di questo un vero e proprio mezzo terapeutico. Il mare e l’inalazione naturale dello iodio fanno senz’altro bene, così come le passeggiate in riva al mare possono contribuire alla cura di malattie dell’apparato respiratorio. Va però ricordato che lo iodio è un elemento volatile, parzialmente solubile in acqua e, come tale, evapora. Per poter funzionare bene, il nostro organismo, ha bisogno di assumere una certa quantità di iodio anche dall’esterno, circa 150-200 microgrammi al giorno. L’apporto principale si ha con l’acqua, con gli elementi addizionati di iodio, come il sale, e con l’assunzione di alimenti che lo contengono: pesce (orate, branzini e saraghi), crostacei e molluschi; i pesci dei mari del Nord, come la platessa, ne sono tra i più ricchi. Per prevenire la carenza di iodio, responsabile di molti disturbi dellatiroide, è consigliabile associare ad uno dei più antichi rimedi, ovvero quello delle lunghe passeggiate in riva al mare, una dieta ricca di pesce.

L’acqua marina ha proprietà antinfiammatorie per la pelle, grazie alla presenza di sodio, rame e zolfo, perciò chi soffre di disturbi dermatologici, come l’eczema, la psoriasi e alcuni tipi di eritemi può trarre giovamento da un lungo bagno. Anche la pelle impura al mare grazie a sale e sole si asciuga e migliora notevolmente.

Il bagno esercita i suoi effetti benefici attraverso più componenti: la temperatura, il movimento ondoso che si somma a quello compiuto dal soggetto nel determinare una fisiocinesiterapia naturale, le componenti organiche (prodotti delle alghe) ed inorganiche (cloruri, sodio, iodio). Inconsapevolmente in estate, passando molto tempo sul bagnasciuga, beneficiamo di buone proprietà per la salute e  benessere dell’organismo che l’acqua salata è in grado di regalare.

L’ambiente marino ha ispirato inoltre tutta una serie di trattamenti di bellezza da istituto conosciuti come talassoterapia; attraverso l’uso di acqua di mare, alghe, sabbia, traendone incredibili benefici a livello di reumatismi e dolori muscolari. La talassoterapia o terapia del mare è una tecnica che sfrutta le tante proprietà benefiche dell’acqua marina, dal greco thalasos, mare, é la cura attraverso l’acqua del mare e dona molti benefici sia al corpo che alla mente. Oltre ad essere ottima cura contro stress e tensioni, favorendo una situazione di relax la talassoterapia proposta in molti centri spa è un toccasana per la salute. La talassoterapia è un metodo di cura antico divulgato nel 1700 e si divide in idroterapia, in cui si traggono i benefici dell’acqua di mare bevendola o immergendovisi, la climatoterapia, l’elioterapia, la terapia del sole e della luce, la psammoterapia che sfrutta le proprietà della sabbia, e infine la terapia con i fanghi marini detta crenoterapia.

La talassoterapia è ottima nella cura della circolazione sanguigna. È indicata per curare numerose malattie: l’artrosi nelle sue varie forme, ma anche le infiammazioni di tendini, muscoli e nervi, oltre che le malattie delle vene. La talassoterapia aiuta anche nella cura delle patologie della pelle e delle infiammazioni delle prime vie respiratorie comprese alcune allergie. I benefici dell’acqua quindi le particelle d’acqua di mare sono ricche di sodio, dalle proprietà disinfettanti e antibatteriche e di iodio, che svolge un’azione riequilibrante sul metabolismo.

Il mare inoltre migliora la muscolatura di tutto il corpo e provoca l’ossigenazione dei tessuti, rendendo la pelle più bella e luminosa,  fare lunghe passeggiate o corse a piedi nudi sulla riva riattiva la circolazione e aiuta a perdere peso, grazie al naturale massaggio che riceviamo poggiando i nostri piedi sulla sabbia, infatti grazie al mare i muscoli possono trovare gli stimoli giusti e i tessuti vanno incontro ad un processo di ossigenazione, è bene ricordare che muoversi nell’acqua di mare per esempio camminare con l’acqua fino al polpaccio o alla coscia  e nuotare,  impegna un numero molto grande di muscoli, sfruttando la resistenza del mare e la forza delle onde. Fare il bagno inoltre  ha un effetto drenante, poiché la pressione dell’acqua è molto più alta della pressione dell’aria, i bagni con acqua di mare favoriscono l’eliminazione di liquidi; i sali, in essa contenuti, potenziano ulteriormente l’effetto di idromassaggio perfetto, un bagno nelle onde che produce un relax e un benessere continuo per ore garantendo un sonno sereno e un aspetto rilassato.

Con la sabbia si possono fare degli scrub naturali che favoriscono l’eliminazione delle cellule morte e aiutano così il rinnovamento dell’epidermide. Le alghe marine svolgono un’azione idratante e disintossicante, combattono i radicali liberi, quindi hanno un effetto antinvecchiamento e migliorano la circolazione del sangue.

Oggi, questi benefici constatati da studi scientifici sono l’obiettivo di un ampissima gamma di trattamenti termali. La cosmetica d’avanguardia lo sa perfettamente, i minerali presenti nell’acqua di mare sono attualmente il cardine della sua ricerca e si iniziano già a vedere prodotti di ogni tipo dalle creme alle lozioni, senza tralasciare i supplementi nutrizionali e i prodotti capillari che cercano di recare alla pelle, ai capelli, alle unghie gli effetti di questo cocktail benefico che offre l’acqua di mare.

di Lara Francesca Caroprese

Articoli correlati

Su