Como scopre i nuovi scrittori

Il Premio Internazionale di Letteratura, giunto alla sesta edizione, presenta anche quest’anno una giuria di grandi firme che sceglierà i migliori testi editi ed inediti. L’anno scorso 2500 partecipanti provenienti da tutto il mondo

Il Premio Internazionale di Letteratura Città di Como è fin dalla sua fondazione una occasione per scrittori di farsi conoscere dal grande pubblico. Opere edite e inedite sono valutate da una giuria, composta da personaggi di spicco  come Andrea Vitali (presidente di giuria), Edoardo Boncinelli, Dacia Maraini, Giovanni Gastel e Giulio Giorello.

Il concorso, giunto alla sesta edizione, ha riscosso  un crescente  successo arrivando, lo scorso anno, a contare 2.500 partecipanti che hanno inviato i loro testi provenienti non solo da tutta Italia, ma anche da Svizzera, Germania, Cina, Spagna,Grecia e Stati Uniti.

Questa volta la manifestazione ha in serbo molte sorprese. Alle tradizionali sezioni Poesia (dedicata ad Alda Merini) e Narrativa (dedicata a Giuseppe Pontiggia) il concorso si apre anche a romanzi  di genere (thriller, giallo, storico, fantasy, per ragazzi). Un’altra sezione è dedicata al tema del “Viaggio”. A disposizione dei concorrenti lo studio Pym di Milano offre una consulenza per tutte le fasi di realizzazione del libro: dal progetto grafico della  copertina alla correzione bozze.

Tanta letteratura ma anche turismo, infatti, il Premio negli anni ha coinvolto  pubblico ben oltre i confini locali e ha contribuito a promuovere lo sviluppo del turismo culturale del territorio.

In palio premi in denaro, targhe e soggiorni in prestigiosi hotel sul Lago di Como. L’ opera vincitrice della sezione Inediti sarà  pubblicata dall’Editore Francesco Brioschi.

La premiazione finale si svolgerà ai primi di Ottobre 2019 in una location di prestigio.

Raffaele Biglia

*

*

Su