Chirurgia plastica: 600 domande a Marco Klinger

La copertina del libro di Marco Klinger

La chirurgia plastica è una cosa seria, non solo la specialità “colpevole” delle labbra a canotto e dei decolletée esplosivi di cui tanto si parla e si scrive. E può essere “facilmente” spiegata a tutti. Sono nate così, da queste premesse, le pagine di 600 domande di chirurgia plastica a Marco Klinger. Scritto a quattro mani con l’amico giornalista scientifico Rodolfo Colarizi, il libro ha meritato l’avallo del professor Ivo Pitanguy, probabilmente il più famoso chirurgo plastico vivente, che ne ha scritto la prefazione.
«In questo libro ho raccolto le domande che mi sono state fatte in una vita», scherza (ma non troppo) Klinger. E, per ogni domanda, c’è una risposta puntuale. «Per scriverlo, ho attinto a piene mani alla mia esperienza: alle domande dei pazienti, alle curiosità ricorrenti, ai falsi miti in cui mi sono imbattuto». Il risultato è un’ “enciclopedia” della materia, leggibilissima, che illustra insieme l’aspetto estetico e quello ricostruttivo.
I temi affrontati nel libro sono la correzione dei difetti e dei segni lasciati dal tempo, gli interventi al femminile e al maschile, ma anche le possibilità di ripristinare l’integrità e l’armonia dopo un tumore o un trauma o, infine, di creare ad artem (come nel caso delle malformazioni congenite) quello che non ha creato madre natura.

Domande? Ma quali domande?
Ecco qualche esempio:
Qual è l’identikit dal paziente di sesso maschile che si rivolge al chirurgo plastico? Dopo aver eliminato un tatuaggio è possibile praticarne un altro nella stessa posizione? Nella mastoplastica additiva, che tipo di problemi comportano le richieste sempre più vistose delle pazienti? Il rischio di cambiare sensibilmente l’espressività del volto, dopo il lifting, è reale oppure è uno dei tanti “miti” della chirurgia plastica?
Tra le buone ragioni per acquistare il libro non c’è solo il desiderio di ricevere una risposta a queste domande: i diritti d’autore sono infatti interamente devoluti a Cieli Azzurri Associazione amici della Chirurgia Pediatrica Onlus.

Chi è Marco Klinger:
Milanese, classe 1955, Marco Klinger è professore ordinario di chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica all’Università degli Studi di Milano, direttore della Scuola di Specializzazione presso lo stesso ateneo e responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Plastica presso l’Istituto Clinico Humanitas. È uno dei più noti chirurghi plastici italiani (recentemente in onda su Italia 1 con Plastik, condotto da Elena Santarelli). In ambito scientifico, Klinger ha acquisito particolare notorietà in seguito allo studio sul lipofilling che ha dimostrato le capacità degli adipociti di rigenerare i tessuti cicatriziali.

600 domande di chirurgia plastica a Marco Klinger
di Marco Klinger e Rodolfo Colarizi
Editore: Tecnoprint
176 pagine, 20 euro

Filippo Solaroli

Articoli correlati

Su