Bolzano, i territori alpini protagonisti della green economy e transizione energetica

BOLZANO – “Dobbiamo costruire un modello di sviluppo differente basato sulla sostenibilità. Questa necessità diventa ancora più evidente nei territori più avanzati e sviluppati come quelli che si concentrano attorno all’arco alpino”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo durante il Gruppo di lavoro su efficienza energetica di ‘Eusalp’, la strategia macroregionale Alpina in corso di svolgimento a Bolzano. La presidenza italiana di Eusalp è per quest’anno affidata all’Italia e il coordinamento è in capo alla Regione Lombardia. “Il nostro pianeta – ha aggiunto l’assessore – non può più reggere un modello di sviluppo basato sul consumo intensivo delle risorse: siamo chiamati a cercare nuove strade e questa è una partita decisiva che va giocata anche oltre i confini regionali”.

L’assessore ha ricordato come i temi della sostenibilità e della transizione energetica, che sono al centro della presidenza di Eusalp per il 2019, possano rappresentare una possibilità di sviluppo: “Le Regioni – ha proseguito Cattaneo – dell’arco alpino sono un laboratorio di efficienza energetica, di uso sostenibile delle risorse e di economia circolare, perché in questi luoghi che sono chiamate terre alte, è sempre stato difficile reperire e portare le risorse. Qui c’è una sapienza antica che può essere replicata in tutta Europa. Questa tradizione oggi è rappresentata dalle tecnologie green e i nostri territori potranno essere protagonisti di questo cambiamento anche grazie al contributo di Eusalp”. 

La strategia macroregionale è un territorio allargato che supera i confini amministrativi delle Regioni e degli Stati che si definisce attorno ad un territorio funzionale. “Eusalp è un grande motore per l’Europa verso lo sviluppo ed è occasione per rafforzare la collaborazione e costruire insieme il futuro di territori che hanno molto in comune – ha concluso Cattaneo -. Il filo conduttore della presidenza italiana è la Green economy che è centrale perché mette in gioco la visione del futuro”

Nella foto l’assessore Raffaele Cattaneo (al centro) con il presidente della provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher (a sinistra) e Ulrich Santa, Agenzia per l’energia Alto Adige (CasaClima).

Su