Arriva il Black Friday, quando “comprare” è la parola d’ordine

Nel giorno della cuccagna, anche Milano apre i cancelli a chi ama fare shopping risparmiando 

Shopping nero? Fa rima con convenienza. Il Black Friday torna a Milano, e questa volta lo fa venerdì 23 novembre. Numerosissimi sconti e offerte promozionali daranno il benvenuto al pubblico in quasi tutti i negozi e i centri commerciali della città, raggiungendo anche il 70%. Grande attesa anche per il pop-store di Amazon, che ha aperto il 19 novembre e resterà aperto fino al prossimo 26 novembre.
Di origine americana, il Black Friday è negli Stati Uniti il giorno successivo al Giorno del Ringraziamento, e tradizionalmente dà inizio allo shopping natalizio. Le grandi catene sono solite offrire in questa occasione notevoli ed eccezionali promozioni al fine di incrementare le proprie vendite. Per questo motivo, tra le persone che fanno acquisti in occasione del Black Friday, una buona parte trascorre la notte fuori dal negozio in cui vuole fare acquisti il giorno successivo aspettando l’apertura delle porte. Per alcuni, l’espressione Black Friday è nata a Philadelphia e deriverebbe dal pesante e congestionato traffico stradale che si sviluppa per l’occasione in quel giorno. Il primo Black Friday risale al 1924, quando Macy’s, catena nata nel 1858, organizza a New York una parata il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento per festeggiare l’inizio del periodo natalizio. Da quel momento, l’usanza si è ripetuta e diffusa coinvolgendo sempre più attività commerciali. Fino ad arrivare agli Anni ’80, quando è letteralmente esplosa grazie anche all’economia rampante degli Stati Uniti di Ronald Reagan. Nel 2005 è nata un’iniziativa analoga al Black Friday, ma dedicata allo shopping digitale: il Cyber Monday. Il “lunedì cibernetico” (tradotto letteralmente) è il primo lunedì successivo al Black Friday ed è prevalentemente dedicato agli oggetti di elettronica e hi-tech.
Ma perché proprio “nero”? Perché un tempo, i registri contabili dei negozianti si compilavano a penna, usando inchiostro rosso per i conti in perdita e quello nero per i conti in attivo. E nel venerdì dopo il Ringraziamento, grazie a queste promozioni, i conti finivano decisamente in nero. Negli ultimi anni, per favorire oltremodo i consumi, il Black Friday si è trasformato nella settima del Black Friday, con sconti e offerte speciali che si trascinano lungo tutta la settimana precedente.

Alessandra Pirri 

*

*

Su