Aria di Natale con la pista su ghiaccio al Parco Robinson del Qt Famagosta a Milano

Grazie a ParkMI, la prima pista da pattinaggio coperta nella zona sud della città

MILANO – Aria di Natale al Parco Robinson, nel quartiere di Famagosta DI Milano, dove è stata inaugurata la pista di pattinaggio: da oggi fino a domenica 6 gennaio esperti e principianti potranno cimentarsi in acrobazie su una superficie di 200 mq di ghiaccio sintetico, che ospiterà anche incontri di hockey.

Inaugurazione della pista sul ghiaccio al Parco Robinson

La pista è l’iniziativa natalizia di ParkMI, il progetto ideato da CSI Milano grazie ad un bando del Municipio 6 e con il Patrocinio del Comune di Milano e reso possibile con il contributo non condizionato di The Coca-Cola Foundation, che prevede attività ricreative, ludiche e sportive per promuovere la cultura dell’inclusione e della cittadinanza attiva.

Ad inaugurare la prima pista coperta nella zona sud della città c’erano l’assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano, Laura Galimberti, il presidente del Municipio 6 Santo Minniti, il presidente di CSI Milano Massimo Achini e Cristina Camilli, responsabile Relazioni Istituzionali Coca-Cola Italia.

Realizzare al parco Robinson il primo campo di basket coperto della città, utilizzando l’ex padiglione di Expo donato da Coca-Cola è stata una idea vincente”, ha affermato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. “A Famagosta mancava un luogo come questo dove poter fare sport e intorno al quale costruire nuove occasioni di aggregazione, per tutto il quartiere. Così per il periodo natalizio abbiamo pensato di rilanciare allestendo dentro alla struttura una delle piste di ghiaccio della città. Siamo certi che diverrà molto rapidamente una delle attrazioni più frequentate di queste settimane di festa”.

“Il Parco La Spezia stupisce di nuovo: grazie al supporto di The Coca-Cola Foundation ed alla passione del Centro Sportivo Italiano ospiterà un palinsesto di eventi di qualità e accessibili a tutti, di cui la pista di pattinaggio è la prima grande sorpresa –  ha dichiarato Santo Minniti, presidente Municipio 6. – Le periferie si superano anche così, tenendo assieme innovazione e vicinanza al territorio: questa ricetta trova compimento sul ghiaccio, in questa struttura che è eredità di un grande evento – Expo – che ha permesso a Milano di crescere ovunque. Una strada da seguire per le sfide di cui Milano è protagonista”.

Ripartito con la seconda edizione a settembre, il progetto “ParkMI” anima con una serie di iniziative la struttura coperta del parco La Spezia: l’ex Padiglione Coca-Cola a Expo 2015, donato alla città di Milano per realizzare il primo campo da basket coperto della città.

Proprio la struttura coperta ospita la pista di pattinaggio, la prima nel quartiere di Famagosta, aperta tutti i giorni (tranne il 25 e il 26 dicembre e il 1° gennaio) fino al 6 gennaio (orari: feriali 15-20; festivi e prefestivi: 10-20); per chi possiede già i pattini l’ingresso è gratuito, mentre il costo del noleggio pattini (disponibili a bordo pista) è di 3 euro.

Quando si pensa ad un parco si immagina un’attività estiva o primaverile  – ha affermato Massimo Achini, Presidente del Csi Milano -. Ma il desiderio di far vivere una zona della città non ha confini. Ecco perché abbiamo pensato di animare Parco La Spezia tutto l’anno, senza interruzioni. L’idea della pista di pattinaggio è il pezzo forte della stagione invernale e installare questa struttura in periferia, significa considerare questa zona come parte viva e bella della città di Milano. Sarà un’esperienza entusiasmante, ne sono convinto”.

“Tre anni fa avevamo auspicato una seconda vita per quello che era il padiglione Coca-Cola a Expo Milano 2015: oggi ne inauguriamo addirittura una terza, con la trasformazione da campo da basket a pista di pattinaggio – ha dichiarato Cristina Camilli, responsabile Relazioni Istituzionali Coca-Cola Italia. – Attraverso il sostegno di The Coca-Cola Foundation abbiamo scelto di promuovere il progetto ParkMI, un impegno concreto della nostra vicinanza al territorio in cui siamo presenti”.

Giunto alla seconda edizione, il progetto ParkMI 2018-2019 prosegue l’esperienza realizzata nel 2017 animando il Parco fino al 31 dicembre 2019 con tante novità, tutte a ingresso gratuito: 195 giornate e 700 ore di attività più di 20.000 utenti previsti, con progetti dedicati ai bambini, ai giovani, alle famiglie, ai disabili, agli anziani
Durante tutto l’anno, sono tante le iniziative in programma, tutte a ingresso a gratuito: tornei di sport, giornate di giochi e animazione, corsi di ginnastica dolce, serate musicali e da ballo, laboratori, spettacoli, incontri aperti a tutti, oltre ad eventi dedicati a persone diversamente abili o con fragilità.

Nella scorsa edizione, in soli 6 mesi di progetto ParkMI ha coinvolto oltre 25.000 persone e 15.000 ragazzi, protagonisti delle tante iniziative di aggregazione e socializzazione che hanno animato il Parco e il quartiere: dai laboratori ludico-didattici ai tornei di street basketball, dalle mostre alle giornate di sport e animazione.

 

*

*

Su