Le Mormandate

“Riflesso di Semmelweis”, chi era costui? Il medico che capì l’importanza del lavarsi le mani

“Riflesso di Semmelweis”, chi era costui? Il medico che capì l’importanza del lavarsi le mani

Mi sono ricordata di un medico attento, geniale, acuto e serio ricercatore, suo malgrado divenuto un eroe della scienza e poco dopo, sempre suo malgrado, un martire. Ignaz Semmelweiss, nato nell’allora Ungheria (ora Austria) specializzato in ostetricia a metà del 1800. Osservando come le morti per febbre puerperale (dopo il parto) fossero ben più numerose

Un oceano di ignoranza

Ancora qualche parola sullo scempio di Leopardi. Ieri hanno intervistato e purtroppo trasmesso il commento di una bimba sull’Infinito. Ha detto “L’infinito è una cosa grande che ti può aiutare nei momenti difficili”. Immagino mamme commosse e maestre gongolanti. Ecco. La poesia trattata come un definire un oggetto. Almeno ci avesse capito qualcosa, del concetto

In che mare stiamo naufragando

“La scuola sarà la grande protagonista delle celebrazioni: in diretta dalle scuole e dalle piazze di tutta Italia gli studenti reciteranno tutti insieme, alla stessa ora, “L’Infinito”. La Giornata Mondiale della Poesia ci consente di riflettere sul ruolo che questo genere letterario ricopre nella nostra cultura. Il suo linguaggio è di un’attualità straordinaria. È una

I giovani oggi non sono abituati a raggiungere l’obiettivo, per loro tutto è organizzato e pilotato

Mi chiedono la relazione fra rischio e pericolo, anche pensando ai ragazzi (più maschi) che muoiono in “imprese” spericolate. In generale, la consapevolezza del margine in cui si affaccia il pericolo è scarsa. Per parecchi motivi. La non-esperienza dei bambini. I nostri bambini non sono liberi di sperimentarsi fisicamente: per motivi sia di sicurezza  sia di

Con gli Alpini allegria e solennità a Milano

Com’é allegra oggi Milano! Vedo vicini, negozianti, persone che incontro ogni giorno con un’espressione inconsueta di gioia, di fierezza, di orgoglio, timido per alcuni, esultante per altri. Tutti cappello verde e la piuma. Alcuni con la bottiglia. Come nelle illustrazioni. La trasmettono questa allegria, che si trasforma in entusiasmo, per cosa? Direi per la vita.

Una bomba sulla scuola nell’Italia del paradosso

Italia del paradosso e dell’ignoranza. Mentre si crede che un criminale adulto possa “redimersi” si levano le sezioni e le ”note” al già parco di divertimenti che sta diventando la scuola. Così, nell’età si cui si forma la personalità, in cui si assorbono le regole, in cui si impara tutto, dalla buona educazione in su,

Abbiamo bisogno di eroi, ma ci siamo dimenticati che eroe è chi sacrifica per gli altri se stesso

La vicenda del pullman sequestrato rivela alcune  diffuse confusioni, e dovrebbe attivare delle riflessioni. L’eroe: termine che sta  riempiendo i media. Termine usato poco, in questo caso usato male. Si acclamano come eroi i ragazzini coraggiosi e svegli che hanno avvisato al telefono carabinieri e genitori. Coraggiosi e svegli. In loro è vivo l’istinto di

Una legge intelligente, finalmente

L’onorevole Pierantonio Zanettin, il 19 febbraio 2019, ha depositato il disegno di legge n. 1607 “Disposizioni per il riconoscimento degli alunni con alto potenziale cognitivo, l’adozione di piani didattici personalizzati e la formazione del personale scolastico”. Human Ingenium, in particolare Ermelinda Maulucci e la sottoscritta, ha stilato questo disegno, che va ora sostenuto affinché diventi

Su