“Antichi negozi a Milano, la tradizione che guarda al futuro”, torna il libro guida di Alberto Oliva

In allegato con “Il Giorno” di mercoledì 12 giugno il libro guida sulle botteghe storiche di Milano

Botteghe storiche. Due parole per definire il lavoro quotidiano, silenzioso di quelle attività che hanno fatto la storia di Milano. Artigiani, commercianti che con staffette generazionali hanno testimoniato e continuano a farlo l’operosità presente all’ombra della Madonnina. E a dimostrazione di questo lavoro seguito già da diversi anni dal quotidiano Il Giorno  con la rubrica settimanale a cura di Alberto Oliva che segue la realtà delle botteghe storiche milanesi, valorizzandone le eccellenze, torna per il secondo anno il libro “Antichi negozi a Milano, la tradizione che guarda al futuro”. Si tratta di una guida alle botteghe con più di 50 anni di attività che parte da Galleria Vittorio Emanuele, dove resiste un nucleo di antica tradizione che rende unico il “salotto dei milanesi”, per poi allargare il campo a una rassegna di esercizi di varia tipologia: alcuni con certificazione del Comune, altri individuati dalla testata nella sezione “le nostre proposte”, sia in centro, sia in periferia.

Il libro di 128 pagine in brossura è stato curato dall’autore della rubrica Alberto Oliva ed é stato prodotto con il supporto del partner Autogrill, titolare del Caffè Motta Milano 1928 in piazza Duomo – bottega storica dal 2014 – e con il contributo di alcune eccellenze di Galleria Vittorio Emanuele quali Gioielleria Cielo, Cravatte Cadè, pelletteria Mejana, orologeria Grimoldi e Ruggeri abbigliamento. La pubblicazione gode del patrocinio del Comune di Milano e della collaborazione con Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza e Club Imprese storiche. Il libro

“Antichi negozi a Milano” sarà presentato martedì 11 giugno alle 10,30 al Circolo del Commercio, Palazzo Bovara, Corso Venezia 51, grazie all’ospitalità del Club Imprese Storiche e uscirà in edicola in omaggio con Il Giorno edizione Milano e Grande Milano mercoledì 12 giugno . Il testo è il risultato di  un progetto che ha preso il via all’inizio dell’anno con la mostra fotografica esposta in via Dante durante tutto il mese di febbraio 2019, dal titolo “Antichi mestieri e nuovi modelli del commercio a Milano”. Durante quell’evento si potevano ammirare trenta grandi pannelli fotografici che illustravano il mondo di artigianato, competenze e tradizione che ruota attorno alle botteghe storiche, affiancandole, in un percorso a due direzioni, agli esempi più recenti e innovativi di commercio ibrido. Quest’ultima rappresenta un’altra caratteristica distintiva della città, che determina l’esclusivo “modello Milano”.

Manuelita Lupo

*

*

Su