Agli studenti di Cervia il Campionato Italiano degli Istituti Alberghieri di Argenta

Hanno vinto con il germano reale disossato e farcito. Incetta di premi per il "Remo Brindisi" di Comacchio con "anguilla e guanciale"

Andy Luotto, Liubetta Novari, Edoardo Raspelli e Eliana Chiavetta

Gli studenti dell’istituto alberghiero Tonino Guerra di Cervia (Ravenna) sono i vincitori dello Student Cooking Competition, il Campionato italiano di cucina tra otto istituti alberghieri italiani che si è svolto ad Argenta, in provincia di Ferrara, nell’ambito della rassegna Oro d’Argenta, cuore della storica Fiera d’Argenta, all’edizione numero 60.
Alla gara hanno partecipato giovani promesse della cucina provenienti da Sardegna, Sicilia, Lazio, Lombardia ed Emilia Romagna per una competizione all’ultima forchetta: l’Amerigo Vespucci di Roma, l’Ipsia Ferraris di Carbonia-Iglesias, l’Ipssar di San Pellegrino Terme (Bergamo), il Tonino Guerra di Cervia (Ravenna), il Pellegrino Artusi di Riolo Terme (Ravenna), il Remo Brindisi di Comacchio (Ferrara), il Malatesta di Rimini e il Pietro Piazza di Palermo).
La giuria tecnica, guidata da Edoardo Raspelli, giornalista enogastronomico e conduttore di Melaverde e composta da Roberto Gatti, direttore del portale winetaste.it, Nicola Dante Basile del Sole24ore e Cesare Zucca, collaboratore di Italian Vogue e Daily Front Row ha eletto come il migliore il piatto preparato dagli studenti di Cervia (Aurora Llavanji, Fabio Faggi, Riccardo Giovannini e Domenico Magnifico), un petto di Germano reale, mandorle di Toritto, pomodori secchi di Tolve, Parmigiano reggiano, patate di Pinarella, mirtilli e cialda croccante: a loro in premio una  vacanza a San Vito Lo Capo durante il Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale la cui 20ª edizione comincia venerdì 15 settembre, dove avranno l’opportunità di conoscere i più importanti chef internazionali.

Il germano reale

Incetta di premi per l’istituto Remo Brindisi di Comacchio (Ferrara) che con il piatto di anguilla alle erbe fini con cous cous all’arancia e pancetta croccante ha vinto il premio per la migliore presentazione del piatto, per il piatto più originale e il premio assegnato dalla giuria popolare, composta dai visitatori della rassegna, che ha assaggiato e votato i piatti in gara.

Giovanni Torrente chef sanvitese sul palco della rassegna

All’IPSSAR di San Pellegrino Terme(Bergamo) è andato il premio speciale del presidente di giuria, Edoardo Raspelli (il coniglio incontra il cous cous) sponsorizzato da Bia CousCous, mentre all’istituto Pietro Piazza di Palermo il Golden Wine Award, per il miglior abbinamento vino e piatto (lo sgombro) sponsorizzato da Tenute Garusola.

La squadra vincitrice Cervia con Liubetta Novari

A premiare i vincitori il sindaco di Argenta, Antonio Fiorentini, e alcuni dei rappresentanti degli sponsor della rassegna tra cui Sante Baldini, della Cooperativa Giulio Bellini e Luciano Pollini, direttore generale di Bia spa.  A presentare gli appuntamenti sono stati Andy Luotto e la conduttrice siciliana Eliana Chiavetta mentre  Liubetta Novari intervistava la Giuria Popolare.

Liubetta Novari

Ad Argenta protagonisti sono stati anche i grandi chef che si sono esibiti in cooking show ad ingresso libero: l’oste e cuoco siciliano Filippo La Mantia, Igles Corelli, maestro della cucina italiana d’autore, chef patron del ristorante Atman, a Spicchio di Lamporecchio (Pistoia), Athos Migliari chef alla “Trattoria & Locanda La Chiocciola” a Portomaggiore (Ferrara)  e, direttamente dal Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo, anche Giovanni Torrente e lo chef-attore Andy Luotto. I più piccoli, invece, si sono divertiti a cucinare il cous cous con la food blogger Chiara Maci. La rassegna è stata l’occasione per andare alla scoperta dei sapori e delle atmosfere delle valli del parco del Delta del Po, patrimonio Unesco, ed in particolare del selvatico di pregio – pesce, selvaggina ed erbe del territorio, e per  conoscere meglio alcune eccellenze agroalimentari del territorio: la vasta gamma dei Bia CousCous, leader in Italia per produzione e commercializzazione di cous cous, sul podio delle prime tre aziende in Europa e al primo posto nel mondo per la produzione di cous cous bio, i prodotti della Coop Giulio Bellini caposaldo nelle produzioni agricole di qualità del territorio, i vini della di Tenuta Garusola del Consorzio Bosco Eliceo, le farine di Sima, leader nei prodotti di macinazione di alta qualità bio , le “linee” alimentari di pregio del gruppo Ecu Discount che per questa edizione ha aderito con slancio al progetto Oro d’Argenta, le patate e le cipolle di Ruggiero Spa azienda principe nella commercializzazione nazionale di queste orticole e la frutta di Spreafico che si inserisce in ampio quadro di produzioni di eccellenza. Un week end di cucina ma anche di intrattenimento. La sera, spazio agli spettacoli, ad ingresso libero. Ha chiuso il concerto di Ermal Meta.

Filetto di sgombro

*

*

Su