Acqua, un bene per l’organismo

Per l’idratazione corporea è  importante bere nelle giuste quantità, specialmente durante l’attività sportiva

Spesso sentiamo parlare dell’importanza che ha l’acqua per il nostro organismo e specialmente chi pratica sport deve monitorare l’assunzione di liquidi.

La giusta idratazione permette al nostro corpo di garantire uno stato di salute buono. Basta pensare che con una disidratazione del 2% l’organismo non regola più in maniera corretta la temperatura e che quando sentiamo lo stimolo della sete siamo già in una prima fase di disidratazione. Il nostro corpo non possedendo riserve di acqua e non è in grado di auto idratarsi. Per questo è necessario bere e mangiare cibi che contengono buone quantità di acqua come la frutta e la verdura.

Un trucco per ricordarsi di bere è portare sempre con se una bottiglietta d’acqua.

Acqua e sport

L’attività fisica è importante per stare bene, ma chi la pratica deve ricordarsi di mantenere la giusta idratazione. In primo luogo perché il 75% della massa muscolare è costituita da acqua ma anche perché lo sportivo, per evitare la disidratazione, deve reintegrare i liquidi persi con il sudore.

L’acqua favorisce un’adeguata lubrificazione delle articolazioni tramite la produzione di liquido sinoviale e aiuta a contrastare gli effetti catabolici del cortisolo. Quando l’attività fisica è prolungata, le ghiandole surrenali aumentano la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress, che ha un effetto catabolico sul tessuto muscolare. Con l’acqua riusciamo a contrastare l’attività catabolica prodotta dal cortisolo.

Acqua e benessere

Sono tantissimi i benefici che l’acqua regala al nostro corpo, ecco 5 motivi per iniziare a bere di più:

– Depurazione: il consumo di acqua aiuta i materiali di scarto e le tossine ad andarsene prima. La pelle avrà un aspetto migliore, soprattutto il viso avrà maggior giovamento.

– Aiuta il metabolismo: un corpo idratato tende a metabolizzare meglio i grassi.

– Aumenta l’energia: il corpo idratato funziona al meglio delle sue possibilità e fa sentire meno la sensazione di stanchezza.

– Elimina il mal di testa: bere l’acqua è utile per prevenire i mal di testa da affaticamento e spesso sono provocati dalla disidratazione, quindi bere può migliorare e attenuare il dolore.

– Aumenta la concentrazione: sia fisica sia mentale, i muscoli e il cervello ben idratati migliorano la loro prestazione.

L’acqua ripulisce i tessuti, diluisce gli eccessi di sale che innescano la ritenzione idrica e combatte la stipsi. Ma quale è la quantità giusta di acqua da bere?

Andrebbero consumati da un minimo di 6 a 10 bicchieri di acqua tutti i giorni. Le quantità assunte vanno aumentate se si svolge attività fisica, se si raggiunge un’altitudine superiore ai 2500 metri o se si ha un incremento della sudorazione, durante la gravidanza e l’allattamento. Infatti una donna durante l’allattamento dovrebbe bere almeno 3 litri di acqua al giorno.

 

Giulia Zambelli

Su