A Cervia il 37° Festival Internazionale dell’Aquilone Artevento

Più di 200 aquilonisti provenienti da 30 Paesi dei 5 continenti, 200.000 appassionati e i più significativi interpreti internazionali dell’arte che vola: insieme alla brezza dell’Adriatico, sono questi gli ingredienti del successo del Festival Internazionale dell’Aquilone Artevento. In programma dal 21 aprile al 1° maggio lungo oltre un chilometro di spiaggia a Pinarella di Cervia, l’evento che ha consacrato la città “capitale mondiale dell’Aquilone”, si arricchisce, in occasione della sua 37° edizione di due nuove spettacolari attrazioni: in spiaggia sbarca il colorato tendone del Circo Paniko, mentre l’artista del vento Michel Gressier espone le sue opere negli spazi del Magazzino del sale sul Porto canale di Cervia.

Prima manifestazione al mondo dedicata all’arte eolica, fra i più longevi eventi del settore e declamato dall’americana Drachen Foundation di Seattle (la massima autorità nel campo degli aquiloni) come uno dei dieci festival da non perdere nel mondo, il Festival Internazionale dell’Aquilone di Cervia, organizzato da Artevento, presenta alla 37^ edizione più di 200 Artisti del Vento provenienti da 30 Paesi dei 5 continenti: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Canada, Curaçao, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Ghana, Giappone, Olanda, India, Inghilterra, Irlanda, Israele, Italia, Lussemburgo, Nuova Zelanda, Pakistan, Polonia, Russia, Spagna, Sri Lanka, Stati Uniti D’America, Svezia, Svizzera, Tasmania e Ungheria.

Dal 21 aprile al 1° maggio, dunque tutti con il naso all’insù in riva al mare lungo un km di spiaggia a Pinarella di Cervia, per assistere allo spettacolo dell’arte che vola all’insegna della pace, della creatività e del rispetto per l’ambiente. Per fare volare il proprio aquilone o semplicemente per assistere alle esibizioni in programma tutti i giorni nelle aree di volo del Villaggio del Festival, sono circa 200.000 gli appassionati che ogni anno raggiungono Cervia, confermando il successo di un festival fra i più attesi, che appaga in egual maniera tanto i grandi che i bambini.

Dall’Arte che Vola agli aquiloni etnici della tradizione, dal volo acrobatico al combattimento, dal kite surf al volo dei giganti, passando per fotografia aerea e applicazione scientifica, sono molteplici infatti le attrazioni avvincenti per spettatori di ogni età e che, negli corso degli anni, hanno sedotto anche tante celebrità in visita al Festival, come ad esempio, Lucio Dalla, Licia Colò, Reinold Messner, Alberto Fortis, Umberto Guidoni, la Principessa di Bali e Heather Henson, figlia del celebre inventore dei “Muppets” Jim Henson.

Su