1988 – 2018, festeggia 30 anni la Camera Arbitrale, azienda speciale della Camera di commercio di Milano

Trent’anni di Camera Arbitrale, quattromila interventi a favore delle imprese e del mercato nel 2018,  controversie gestite per un valore di quasi un miliardo con gli arbitrati e di 350 milioni con la mediazione

Trent’anni di Camera Arbitrale, quattromila interventi a favore delle imprese e del mercato nel 2018,  controversie gestite per un valore di quasi un miliardo con gli Quasi quattromila interventi a favore delle imprese e del mercato svolti nel 2018, quasi un miliardo di valore delle controversie gestite con gli arbitrati (845 milioni) e 350 milioni delle domande di mediazione depositate. Sempre più liti internazionali: conclusi più di 40 accordi – quadro con enti analoghi nel mondo. È il quadro dei servizi in ambito giuridico legale svolto a favore delle imprese dalla Camera Arbitrale di Milano, azienda speciale della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, che festeggia 30 anni di attività. Cinque i servizi “operativi” attivati e ora disponibili per la risoluzione delle controversie: arbitrato, mediazione, Risolvionline, Dispute Resolution Board, Riassegnazione dei nomi a dominio. Oltre a questi, da ricordare i servizi culturali col Centro Studi Giorgio Schiavoni e l’attività formativa attraverso la scuola. Sempre più utilizzato il servizio di Gestione della crisi da sovraindebitamento, la nuova frontiera per affrontare la crisi d’impresa.

“La Camera Arbitrale di cui oggi celebriamo i 30 anni di attività ha due grandi meriti: aver riscosso la fiducia dei cittadini, professionisti e imprenditori, alleggerendo il sistema giudiziario civile ed essersi aperta a una dimensione internazionale, sempre più adatta a Milano e alle realtà produttive che qui hanno sede. In questi anni la Camera Arbitrale ha conquistato sempre più spazio per la sua natura di mediatore delle controversie rapido e risolutore aumentando i suoi servizi operativi. Un bene per la città e per i milanesi. Questo è un sistema che va certamente incentivato in attesa che anche la giustizia ordinaria raggiunga gli stessi livelli di efficienza”, ha dichiarato il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala.

Ha dichiarato Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Oggi più che mai il mondo imprenditoriale chiede certezza del diritto e rapidità nelle decisioni. La Camera Arbitrale, in questo contesto, ha un ruolo di primo piano per la risoluzione delle controversie delle imprese sia in Italia che nel business estero. Questo traguardo dei trent’anni rappresenta un riconoscimento per i tanti operatori che contribuiscono ogni giorno a rendere Milano più efficiente nelle transazioni e maggiormente competitiva”.

Arbitrato. Dal 1988 ad oggi, stati gestiti più di 2000 arbitrati. Prendendo come riferimento i dati dei 3 decenni (partendo dal 1988); nel 1998 39 arbitrati, nel 2008, 118 arbitrati e nel 2018 la proiezione va verso i 130 procedimenti gestiti. Per quanto riguarda i settori interessati dagli arbitrati; societario, appalti, industriale, affitto vendita e cessione di aziende, servizi.

Mediazione. Dal 1996 ad oggi (il servizio di conciliazione è nato nel 1996) sono stati gestiti più di 10.000 procedimenti di mediazione, passando ai 90 casi del primo anno agli oltre 1.000 di questo 2018 che va terminando. Quando le parti hanno deciso di sedersi al tavolo l’accordo è stato raggiunto nel 70% dei casi. Il valore medio delle controversie è stato, nel 2018, molto elevato (€406.000) a testimonianza del fatto che la mediazione è strumento idoneo alla gestione di vicende di ogni entità economica.

Attività internazionale. Tra le attività svolte: presidenza IFCAI (The International Federation of Commercial Arbitration Institutions), rappresentanza dell’Italia, su designazione del MAE, ai lavori della commissione Uncitral presso le Nazioni Unite, conclusi più di 40 accordi di collaborazione con enti ed istituzioni omologhe sparse per il mondo, attività promozionali congiunte nel “Gruppo dei 4” con i centri arbitrati di Vienna, Stoccolma e Colonia, ogni anno centro internazionale per due giorni con il Club Arbitri e la Giornata Arbitri, dal 2012 con Ispramed (Istituto per la promozione dell’arbitrato e della conciliazione nel Mediterraneo) diffonde la cultura dell’arbitrato e della mediazione nei paesi del Mediterraneo.

*

*

Su